Percorsi per una Europa di unità e di pace: in treno per la memoria dal 28/03 al 01/04 2019

Print Friendly, PDF & Email

 

Anche quest’anno il nostro Liceo ha aderito al progetto “In Treno per la Memoria”, organizzato dai sindacati lombardi. La tradizionale meta del viaggio è Auschwitz, campo di concentramento e sterminio costruito dai nazisti nelle estreme propaggini orientali della Slesia.

Questo campo rappresenta uno dei luoghi della Shoah, lo sterminio degli ebrei d’Europa, ma non dimentichiamo che fu anche luogo in cui trovarono la morte Rom, Sinti e perseguitati politici e sociali del sistema di potere nazifascista europeo. La visita ad Auschwitz e ad Auschwitz II (Birkenau) è stato un momento molto toccante, conclusosi con la commemorazione al Memoriale della Shoah.

Una delle peculiarità del progetto è l’aver usato come mezzo di trasporto il treno: da Brescia a Cracovia, il treno ci ha fatto ripercorrere il tragico tragitto delle vittime della deportazione. Il treno è un vero e proprio «laboratorio itinerante»: conferenze, dibattiti e film hanno permesso di approfondire il tema del viaggio e creato momenti di confronto e di scambio.

La città che ci ha ospitati è, appunto, Cracovia. Dopo una visita ai monumenti più rilevanti, abbiamo conosciuto con maggiore attenzione i luoghi della memoria ebraica della città: il quartiere ebraico di Kazimierz, il ghetto di Płaszów e la Fabbrica di Oskar Schindler.

L’esperienza formativa “In treno per la Memoria” si propone di creare una comunità di viaggio che, attraverso la condivisione, sul luogo che è diventato il simbolo della più terribile discriminazione, sviluppi il valore dell’accoglienza e del rispetto dell’altro, al fine di costruire un autentico futuro comune.