LICEO MANIN

LICEO MANIN

Certilingua, premiate le eccellenze del Manin

Per il terzo anno consecutivo il Liceo Linguistico Daniele Manin ha  partecipato al Progetto Internazionale Certilingua. Si tratta di un attestato Europeo di eccellenza per competenze  plurilingue e internazionali.

Per conseguire tale diploma è necessaria la conoscenza attestata da Organi competenti di due lingue straniere a livello B2 o livello superiore, per esempio C1, già ampiamente introdotto nel nostro Liceo per Francese e Inglese, l’apprendimento di una o più  discipline non linguistiche (DNL) e la partecipazione a progetti di cittadinanza europei o internazionali e a stages linguistici nei paesi europei.

L’impegno e la determinazione hanno portato nell’anno scolastico 2019/2020  7 ragazze a conseguire questo prestigioso obiettivo, seguite ed incentivate dalle docenti referenti Pierangela Porcu e Germana Moroni. La scuola è in attesa di scoprire anche i risultati del gruppo di 14 partecipanti dell’anno 20/21.

La dirigente scolastica Maria Grazia Nolli, dimostrando grande interesse e partecipazione alle attività scolastiche finalizzate alla valorizzazione del nostro liceo, si è congratulata con le partecipanti  in modalità Meet, congratulandosi con loro per l’impegno profuso. . Tale premiazione avviene solitamente nel mese di maggio, ma in ragione dell’emergenza sanitaria si è dovuto rinviare tutto a ieri, 22 gennaio 2020.

Nel corso dell’incontro la Dirigente (in servizio da quest’anno presso il Liceo) , che ha colto il senso e il valore dell’iniziativa,  ha voluto conoscere e parlare con ogni alunna confrontandosi con il percorso pregresso e con la nuova scelta universitaria. Il momento di confronto e di scambio è stato sentito e vissuto da tutti con molta emozione e partecipazione valorizzando e accompagnando ancora una volta le ex alunne in un percorso di crescita e consapevolezza dei propri traguardi.

Ecco le testimonianze delle diplomate.

Giuditta Cicconi studentessa di chimica a Parma, ha ringraziato tutti i docenti del liceo linguistico Manin per l’opportunità avuta.

Chiara Gusperti, studentessa di Lingue per l’Intermediazione Turistica e d’Impresa a Trento sostiene: “Il liceo linguistico Manin è stata una scelta che rifarei indubbiamente non solo per le opportunità offerte come gli stages e le certificazioni o il potenziamento ma anche per la dedizione con la quale i docenti accompagnano gli studenti durante gli anni più importanti della loro vita. I miei insegnanti mi hanno aiutato a credere sempre in me stessa e a non dubitare mai delle mie capacità. Sicuramente senza la loro professionalità e la mia determinazione oggi non starei frequentando il secondo anno del corso “.

Elisa Bono, studentessa di Comunicazione  Applicata a Trieste, sostiene che al di là di tutto quello che ha imparato, ciò che la rende orgogliosa è l’enorme ricchezza che il liceo le ha lasciato.

Francesca Di Lauro, iscritta alla Bocconi, Facoltà di Economia – lingua inglese ( International economics and management ), riconosce la grande determinazione acquisita per poter intraprendere un percorso universitario di successo, oltre che una notevole preparazione culturale.

Chiara Giazzi e l’amica di sempre Anna Fiameni, sono entusiaste del percorso di Giurisprudenza intrapreso a Trento,  dove hanno  l’opportunità di utilizzare le tre lingue straniere studiate al Manin, grazie anche alle certificazioni di alto livello conseguite e  all’aiuto degli insegnanti, oltre che alle loro indubbie capacità

Eleonora Giudici afferma: “ Il percorso presso il Liceo linguistico mi ha garantito una forte determinazione nella scelta del mio percorso“. Studentessa in economia presso la Cattolica a Piacenza segue un percorso International Management ,doppia Laurea, che la porterà l’anno prossimo a frequentare il corso conclusivo della triennale in Germania.

Con fierezza e orgoglio si sono rinnovati gli auguri a queste ragazze ormai universitarie, determinate a perseguire percorsi di studi impegnativi che talvolta le porteranno lontano dalle loro realtà,  ma pur sempre legate ad una scuola rigorosa che mantiene saldi i legami e valorizza tutto quello che porta ad un miglioramento del percorso didattico, educativo e di crescita. E di amicizia.