A scuola di Costituzione: gli studenti incontrano il professor Smuraglia

Print Friendly, PDF & Email

I doveri dei cittadini: il rispetto delle leggi e della Costituzione.

Un dialogo politico (nell’accezione autentica del termine) si è svolto venerdì 10 maggio nell’aula magna della scuola: la classe 4^ALIC ha incontrato il professor Smuraglia, docente di Diritto, senatore e membro del CSM, presidente emerito dell’A.N.P.I., dando vita ad un confronto intergenerazionale sul tema dei doveri sanciti dalla nostra Costituzione.

Di fronte alle docenti Di Vita, Russo, Spotti ed alle classi 3^ALIC, 4^CLIG, 5^CLIG Anna Flora, Giorgia Armeli, Liza Antonioli, Chiara Napolitano ed Elisa Dall’Osso hanno presentato il punto di vista dei giovani messi di fronte allo studio della Costituzione Italiana, ai suoi valori etici, ai diritti inviolabili ed ai doveri inderogabili sanciti nel dettato costituzionale.

L’attività didattica, presentata anche con un breve filmato realizzato da Carolina Omo, ha messo in luce le aspettative disattese in tema di diritti/doveri: la garanzia del lavoro, la tutela del patrimonio culturale e paesaggistico, l’istruzione e la ricerca scientifica.

Il professor Smuraglia non solo ha condiviso l’analisi critica delle studentesse, ma ha rafforzato tale punto di vista portando esempi della sua esperienza di senatore e membro di Commissioni del Senato. Il suo discorso lucido ed appassionato ha proposto l’autentico programma democratico di una Costituzione non ancora attuata, frutto di un accordo politico tra persone concordi nel ripudiare sia la guerra sia ogni forma di oppressione delle libertà individuali. Lo studioso ha anche chiarito che i doveri competono sia ai cittadini sia alle Istituzioni.

Nel corso dell’incontro il professor Smuraglia ha accennato al volume da lui curato La Costituzione, 70 anni dopo, saggio che raccoglie i contributi di molti studiosi sulla Costituzione e sulla sua mancata attuazione.